Non categorizzato

I 5 Buoni motivi per scegliere la chirurgia refrattiva

By 18 Agosto 2017 Luglio 3rd, 2019 No Comments
I 5 Buoni motivi per scegliere la chirurgia refrattiva
Nel corso della storia uno dei difetti che ha accumunato intere generazioni è quello della vista; di natura invalidante fino all’introduzione nel ‘200 dei primi occhiali dotati di lenti che compensavano il difetto dell’occhio restituendo in modo parziale l’acuità visiva.
I principi di questa invenzione rivoluzionaria sono gli stessi che ritroviamo negli occhiali da vista moderni di cui ne fa uso un buon 51{7fbea63cad9fd6043f3090fde60686990367bf0b9a071ca8d7df443cab79f9de} della popolazione italiana.
Bisogna aspettare fino ai tempi nostri per poter assistere ad un’altra grande rivoluzione per il trattamento del difetto refrattivo, mi riferisco ovviamente alla nascita della chirurgia refrattiva. Oggi, infatti, grazie a queste tecniche chirurgiche possiamo agire direttamente sugli occhi e correggere la vista senza dover dipendere da lenti esterne.
Qui di seguito vi esporrò i motivi per cui vale la pena considerare la chirurgia refrattiva come un’opzione valida per la correzione dei difetti visivi.
1. Sicurezza e affidabilità
L’idea di farsi operare agli occhi fa paura a molti, questo timore è normale perché dopotutto ci rendiamo perfettamente conto quanto ognuno di noi dipenda dalla propria vista. Ma è proprio per l’importanza che essa ricopre nella nostra vita che avendo la possibilità di migliorarla dovremmo farlo. Le tecniche chirurgiche refrattive sono tecniche molto sicure con percentuali di successo incredibili. All’estero sono molto diffuse tra persone la cui professione ne dipende come piloti, astronauti e grandi atleti. Basti pensare che recentemente la ReLEx SMILE (la più recente e rivoluzionaria tecnica chirurgica refrattiva) è diventato l’intervento di riferimento per il trattamento della miopia nelle forze navali americane e per la NASA.
Dalla mia esperienza di medico chirurgo oculista posso affermare che esistono molti più rischi nel portare le lenti a contatto che sottoporsi ad un intervento di chirurgia refrattiva. Questa mia affermazione che può sembrare provocatoria nasce dal fatto che un uso scorretto delle lenti a contatto può avere effetti devastanti e più invalidanti di qualsiasi effetto collaterale dell’operazione, ma nell’immaginario comune la lente a contatto non è fonte di paura quanto può esserlo la chirurgia.
2. Qualità di vita
La chirurgia refrattiva ha come obiettivo principale di migliorare la qualità di vita ed è il parametro di giudizio del successo dell’intervento. Per alcuni pazienti questo parametro è più evidente, come nel caso di sportivi ed atleti professionisti per i quali la non dipendenza da occhiali o lenti a contatto porta ad un immediato ed importante aumento delle proprie prestazioni sportive, dovute ad una migliore coordinazione oculo-motoria ed una maggiore sicurezza psicologica nell’affrontare una prova sportiva.
Detto ciò i benefici della chirurgia refrattiva anche in coloro che non sono atleti o sportivi professionisti è facilmente intuibile poiché contribuisce ad un sensibile miglioramento della qualità di vita aprendo le porte da un lato a nuove esperienze positive, ed eliminando dall’altro frustrazioni quotidiane legate all’uso di occhiali o lenti a contatto: nessuno vuole rompere gli occhiali nel momento meno adatto o perdere una lente a contatto mentre si è fuori casa o. Non si tratta poi solo di questioni di ordine pratico, ma anche psicologico poiché la dipendenza da un ausilio esterno per poterci vedere è spesso fonte di frustrazione..
3. Risultati
E’ un dato di fatto che la chirurgia refrattiva sia ormai una chirurgia consolidata. Nel corso degli ultimi 40 anni si è assistito ad un miglioramento tale delle varie tecniche refrattive che hanno decretato risultati innegabili.
Ottenere una vista perfetta dopo l’operazione è la prassi ma si possono ottenere risultati di 12/10 o addirittura di 14/10 partendo anche da miopie anche molto elevate. Oggi è possibile trattare astigmatismi, miopie astigmatiche, l’ipermetropia e la classica miopia in modo efficiente e soddisfacente. Negli anni si sono sviluppate diverse tecniche che a seconda del difetto e delle caratteristiche dell’occhio di ognuno di noi possono al meglio curare il difetto con risultati che vanno da buoni ad eccezionali. Sicuramente i risultati variano a seconda della professionalità e manualità del chirurgo che opera (si tratta pur sempre di un intervento) ma dalla mia esperienza personale posso affermare che l’intervento giusto eseguito da un chirurgo con buone capacità da quasi sempre ottimi risultati.
4. Vista superiore
Andando a trattare il difetto visivo direttamente a livello delle nostre lenti naturali otteniamo un risultato superiore a quello ottenibile tramite i consueti sistemi di correzioni refrattivi che siamo abituati ad utilizzare. Questo perché l’uso di lenti esterne fa sì che, per quanto concerne gli occhiali, si vada a creare una zona di cecità ottica alla perimetria del campo visivo. In parole semplici l’occhiale ci impedisce di vedere adeguatamente la porzione più periferica della nostra vista, questo può portare a effetti spiacevoli a seconda dell’attività che andiamo a svolgere.
Mentre questo tipo di difetto è compensato dall’uso delle lenti a contatto anch’esse presentano un problema intrinseco al loro utilizzo. Infatti piccoli spostamenti della lente sulla superficie dell’occhio (cosa che è quasi inevitabile nel corso della giornata) vanno a creare un cambio della posizione del focus visivo con conseguente peggioramento della percezione della vista. Questo difetto è particolarmente apprezzabile in persone affette da astigmatismo dove anche piccoli scivolamenti della lente creano grossi squilibri visivi.
Sottoponendosi ad un intervento di chirurgia refrattiva la vista ottenuta è superiore a quella raggiungibile con altri mezzi di correzione refrattivi ed è in ultimo paragonabile a quella di un occhio sano.
5. Non c’è un buon motivo per non farlo
In conclusione sottoporsi a questo tipo di intervento presenta pochissimi rischi, ma offre benefici estremamente alti. Grazie all’evoluzione di questa chirurgia sono poche le persone che non possono essere sottoposte a questo tipo di intervento e comunque anche se così fosse le problematiche che possono precludere l’intervento sono facilmente identificabili ad una prima visita. In letteratura è ormai stato appurato che questo tipo di chirurgia è assolutamente sicura e nonostante in Italia ancora se ne fa relativamente poco uso all’estero è ormai un intervento routinario a cui si sottopongono migliaia di persone ogni anno. Al giorno d’oggi accettare un compromesso come gli occhiali non è più necessario ed anche da un punto di vista economico è più conveniente sottoporsi a questo tipo di intervento che comprare lenti ed occhiali per tutta la vita.